Quotes by Nicolas Gomez Davila

160 quotes found  
5186Nessuna idea che ha bisogno d'appoggio lo merita.
5215La libertà non è un fine, è un mezzo. Chi la scambia per un fine, quando la ottiene non sa che farsene.
5189Non c'è retorica che prolunghi l'amore tra le anime oltre l'istante in cui la carne si placa.
5229Invecchiare è una catastrofe del corpo che la nostra codardia trasforma in catastrofe dell'anima.
5264Appartengono alla letteratura tutti i libri che si possono leggere due volte.
5211Tutto ci sembra caotico tranne il nostro disordine.
5164L'atto filosofico per eccellenza è scoprire un problema in ogni soluzione.
5303Le rivoluzioni sono perfette incubatrici di burocrati.
5203Respiro male in un mondo non attraversato da ombre sacre.
5219Per il lettore che sa leggere tutta la letteratura è contemporanea.
5284Ogni individuo con «ideali» è un potenziale assassino.
5207Sensuale, scettico e religioso non sarebbe una cattiva definizione di ciò che sono.
5206Sarebbe interessante verificare se c'è mai stata predica che non sia sfociata in assassinio.
5155Duecento anni fa era lecito confidare nel futuro senza essere completamente stupidi. Ma oggi chi può dar credito alle attuali profezie, dato che siamo noi lo splendido avvenire di ieri?
5163Istruire non è indicare soluzioni, ma rivelare problemi.
5188Non c'è fraternità politica che valga un odio condiviso.
5286Gli uomini discordano non tanto perché la pensano diversamente quanto perché non pensano proprio.
5148I Vangeli e il Manifesto del partito comunista sbiadiscono; il futuro del mondo appartiene alla Coca-Cola e alla pornografia.
5267Riferita a problemi seri, la parola "soluzione" ha un suono grottesco.
5228Basta un briciolo di perspicacia per diffidare delle proprie idee senza per questo affidarsi alle idee altrui.
5296Nessuno che conosca se stesso si può assolvere.
5156Gli esempi concreti sono i carnefici delle idee astratte.
5208Soggettivo è quel che un solo soggetto percepisce, oggettivo quel che tutti i soggetti percepiscono: perciò sia l'oggettività che la soggettività possono essere tanto reali quanto fittizie.
5162Il socialismo è la filosofia della colpa altrui.
5276Solo lo stupido sa esattamente perché crede o perché dubita.
5195Ogni nuova generazione accusa le generazioni precedenti di non aver redento l'uomo. Ma l'abiezione con cui la nuova generazione si adatta al mondo, dopo il fallimento di turno, è proporzionale alla veemenza delle sue accuse.
5265I ragionamenti convincono solo chi ha bisogno di una scusa per arrendersi.
5301Il cristiano moderno sente l'obbligo professionale di mostrarsi affabile e allegro, di sfoggiare un benevolo sorriso a trentadue denti, di ostentare cordialità ossequiosa per convincere il miscredente che il cristianesimo non è religione «ombrosa», dottrina «pessimista», morale «ascetica». Il cristiano progressista ci stringe forte la mano con ampio sorriso elettorale.
5281Vedere diventa monotono se non serve a vedere come vedono altri.
5294Tra intellettuali la conversazione è scambio di idee altrui.
5262Il sorriso dell'essere che amiamo è l'unico rimedio efficace contro il tedio.
5279L'uomo a volte dispera con dignità, ma è raro che speri con intelligenza.
5258Ammettere di buon grado che le nostre idee non hanno motivo di interessare chicchessia è il primo passo verso la saggezza.
5161Il riso amabile e compiacente è una prostituzione dell'anima.
5223Al cospetto di ogni verità un'angoscia segreta ci pervade.
5159Il più grande errore moderno non è l'annuncio della morte di Dio, ma l'essersi persuasi della morte del diavolo.
5178La saggezza consiste semplicemente nel non insegnare a Dio come si debbano fare le cose.
5200Quanto più una cosa è importante, tanto meno importa il numero dei suoi difensori. Se per difendere una nazione c'è bisogno di un esercito, per difendere un'idea basta un solo uomo.
5227La coerenza di un discorso non è prova di verità ma solo di coerenza. La verità è la somma di evidenze incoerenti.
5184Mille sono le verità, uno solo l'errore.
5171La forma sublime del disprezzo è il perdono.
5236Il popolo non elegge chi lo cura, ma chi lo droga.
5192Nulla è più pericoloso che risolvere problemi transitori con soluzioni permanenti.
5256L'uomo moderno non ama, si rifugia nell'amore; non spera, si rifugia nella speranza; non crede, si rifugia in un dogma.
5175La morte di Dio, è una falsa notizia messa in giro dal diavolo che mentiva sapendo di mentire.
5221Lo stupido si interessa delle idee altrui solo quando sfiorano le sue tribolazioni personali.
5285Ogni vita è un esperimento fallito.
5179La sensualità è la presenza del valore nel sensibile.
5176La personalità di questi tempi è la somma di ciò che fa colpo sugli stupidi.
5194Ogni civiltà è un dialogo con la morte.
5197Pochi uomini sopporterebbero la propria vita se non si sentissero vittime della sorte.
5290Per poter essere civilizzato l'uomo deve fingere di esserlo. La capacità di ipocrisia dà la misura della capacità di incivilimento di un popolo.
5259Quanto più l'uomo crede di essere libero, tanto più facile è indottrinarlo.
5220Chi si ostina a voler capire più di quel che c'è da capire capisce meno di tutti.
5291Tutti si sentono superiori a quello che fanno perché si credono superiori a quello che sono. Nessuno crede di essere quel poco che è in realtà.
5174La legislazione che protegge minuziosamente la libertà strangola le libertà.
5263Non potendo parlare sempre della morte, tutti i nostri discorsi sono banali.
5226Lo sguardo disinfettante dell'intelligenza è l'unica profilassi contro le purulenze della vita.
5274Sono pochi quelli che non si scoraggiano quando smettono di credere alle menzogne.
5238La continuità dell'Occidente si è interrotta da quando il libro antico ha smesso di contenere insegnamenti per diventare documenti.
5241L'uomo è un animale che immagina di essere uomo.
5216Qualsiasi filosofo risulta indecifrabile per chi ne indaghi le risposte senza conoscerne prima le domande.
5283Avere opinioni è il modo migliore per eludere l'obbligo di pensare.
7671Il pensiero non parte da un'osservazione o da un esperimento, ma da un pregiudizio. Il pregiudizio è lo strumento per appropriarsi intellettualmente dell'universo.
5254Convincere chi ha opinioni proprie è facile, ma nessuno convince chi sostiene opinioni altrui. Nessuno si aggrappa tanto alle proprie opinioni quanto colui che è solamente l'eco dell'epoca in cui vive.
5288L'artista contemporaneo si ribella alla borghesia per vendere più care le proprie opere.
5222La società del futuro: una schiavitù senza padroni.
5193Ogni bene che si possa dimostrare è un bene a metà. Il Bene si può solo mostrare.
5245L'uomo comune erra nell'oscurità, il filosofo si sbaglia alla luce del sole.
5231Viviamo perché non ci guardiamo con gli occhi con cui gli altri ci guardano.
5157Il filosofo non è altro che la fiamma che lo brucia.
5268Tra poche parole è così difficile nascondersi come tra pochi alberi.
5169L'uomo moderno non si sente mai così individuo come quando fa le stesse cose che fanno tutti.
5154Civiltà è ciò che è miracolosamente scampato allo zelo dei governanti.
5173La legittimità del potere non dipende dalla sua origine ma dai suoi fini. Per il democratico, invece, nulla è vietato al potere se la sua origine lo legittima.
5205Ritenere di non avere pregiudizi è il più comune dei pregiudizi.
5209Solo se ci contraddicono possiamo affinare le nostre idee.
5166L'individualismo moderno si riduce a reputare personali e proprie le opinioni condivise da tutti.
5213Una convinzione si irrobustisce solo quando la nutriamo di obiezioni.
5233Predicano le verità in cui credono o le verità in cui credono di dover credere?
5302Ogni religione altrui oscilla tra il ridicolo e il diabolico.
5170L'uomo preferisce discolparsi con la colpa altrui piuttosto che con la propria innocenza.
5202Questo secolo sprofonda lentamente in un pantano di sperma e di merda. Per maneggiare gli avvenimenti attuali gli storici futuri dovranno mettersi i guanti.
5198Quando si è giovani si teme di passare per stupidi; nell'età matura si teme di esserlo.
5240Le idee sembrano frutto di improvvisi squilibri del cervello, che rapidamente torna alla sua stolida stabilità.
5212Un libro che non abbia Dio, o l'assenza di Dio, come protagonista clandestino, è privo d'interesse.
5249L'uomo intelligente è quello che mantiene la sua intelligenza a una temperatura indipendente dalla temperatura dell'ambiente in cui vive.
5153Chiamiamo egoista chi non si sacrifica al nostro egoismo.
5282L'uomo moderno è un prigioniero che si crede libero perché evita di toccare i muri della cella.
5257Si deve leggere solo per scoprire ciò che va eternamente riletto.
5181Le frasi sono pietruzze che lo scrittore getta nell'animo del lettore. Il diametro delle onde concentriche che esse formano dipende dalle dimensioni dello stagno.
5177La ragione è una mano premuta sul petto a placare il battito del nostro cuore disordinato.
5237L'autentico umanesimo si edifica sulla consapevolezza delle insufficienze umane.
5172La legge è forma giuridica del costume oppure sopraffazione della libertà.
5147Avere ragione è una ragione in più per non aver alcun successo.
5243Lo scetticismo non è la tomba dell'intelligenza, bensì la fonte che la ringiovanisce.
5275La serenità è il frutto della rassegnazione all'incertezza.
5149Adattarsi è sacrificare un bene remoto a un bisogno immediato.
5218Grande scrittore è quello che intinge in inchiostro infernale la penna che strappa dall'ala di un arcangelo.
5244Arte popolare è l'arte del popolo che al popolo non sembra arte. Quella che gli sembra arte è arte volgare.
160 quotes found