Quotes by Jacques Monod

30 quotes found  
Je cherche à comprendre.
Si vous allez trop loin, vous n'irez nulle part.
Se andate troppo lontano, non andate da nessuna parte.
Ciò che è vero per l'Esterichia Coli è anche vero per l'elefante.
Chance alone is at the source of all novelty, all creation in the biosphere.
La nature n'est ni morale, ni immorale, elle est radieusement et glorieusement, amorale.
L'ambizione ultima della scienza consiste nel chiarire la relazione tra l'uomo e l'universo.
La modestia si addice allo scienziato, ma non alle idee che sono in lui e che egli ha il dovere di difendere.
L'homme sait enfin qu'il est seul dans l'immensité indifférente de l'univers d'où il a émergé par hasard. Non plus que son destin, son devoir n'est écrit nulle part.
One of the great problems of philosophy is the relationship between the realm of knowledge and the realm of values. Knowledge is what is; values are what ought to be.
Uno dei grandi problemi della filosofia è il rapporto tra il mondo della conoscenza e quello dei valori. La conoscenza è ciò che è; i valori sono ciò che dovrebbe essere.
I would say that all traditional philosophies up to and including Marxism have tried to derive the 'ought' from the 'is.' My point of view is that this is impossible; this is a farce.
Nell'arco di tre secoli la scienza, fondata sul postulato di oggettività, ha conquistato il suo posto nella società: nella pratica, ma non nelle anime. Eppure le società moderne sono costruite sulla scienza.
Fra tutti i concetti di natura scientifica, quello del caso distrugge più degli altri ogni antropocentrismo ed è il più intuitivamente inaccettabile da parte di quegli esseri profondamente teleonomici che siamo noi.
What I have tried to show is that the scientific attitude implies what I call the postulate of objectivity - that is to say, the fundamental postulate that there is no plan, that there is no intention in the universe.
In science, self-satisfaction is death. Personal self-satisfaction is the death of the scientist. Collective self-satisfaction is the death of the research. It is restlessness, anxiety, dissatisfaction, agony of mind that nourish science.
Di tutte le grandi religioni, la giudeo-cristiana è indubbiamente la più primitiva, grazie alla sua struttura storicistica direttamente connessa alle gesta di una tribù beduina, prima di essere arricchita dall'avvento d'un profeta divino.
Noi vogliamo essere necessari, inevitabili, ordinati da sempre. Tutte le religioni, quasi tutte le filosofie, perfino una parte della scienza, sono testimoni dell'instancabile, eroico sforzo dell'umanità che nega disperatamente la propria contingenza.
The ancient covenant is in pieces; man knows at last that he is alone in the universe's unfeeling immensity, out of which he emerged only by chance. His destiny is nowhere spelled out, nor is his duty. The kingdom above or the darkness below: it is for him to choose.
There are living systems; there is no living "matter." No substance, no single molecule, extracted and isolated from a living being possess, of its own, the aforementioned paradoxical properties. They are present in living systems only; that is to say, nowhere below the level of the cell.
The future of mankind is going to be decided within the next two generations, and there are two absolute requisites: We must aim at a stable-state society [with limited population growth] and the destruction of nuclear stockpiles. … Otherwise I don't see how we can survive much later than 2050.
Chi potrebbe dubitare della presenza dello spirito? Rinunciare all'illusione che vede nell'anima una «sostanza» immateriale non significa negare la sua esistenza, ma al contrario cominciare a riconoscere la complessità, la ricchezza, l'insondabile profondità del nostro retaggio genetico e culturale.
Le società moderne devono la loro potenza materiale a quest'etica fondatrice della conoscenza, e la loro debolezza morale ai sistemi di valori, distrutti dalla conoscenza stessa e ai quali esse tentano ancora di riferirsi. Questa contraddizione è fatale, e scava quella voragine che vediamo aprirsi sotto di noi.
Armed with all the powers, enjoying all the wealth they owe to science, our societies are still trying to practice and to teach systems of values already destroyed at the roots by that very science. Man knows at last that he is alone in the indifferent immensity of the universe, whence which he has emerged by chance. His duty, like his fate, is written nowhere.
...the scientific attitude implies what I call the postulate of objectivity—that is to say, the fundamental postulate that there is no plan, that there is no intention in the universe. Now, this is basically incompatible with virtually all the religious or metaphysical systems whatever, all of which try to show that there is some sort of harmony between man and the universe and that man is a product—predictable if not indispensable—of the evolution of the universe.
Dobbiamo tenerci sempre in guardia da questo senso così forte del destino. Il destino viene scritto nel momento stesso in cui si compie, e non prima. Il nostro non lo era prima della comparsa della specie umana [...] L'universo non stava per partorire la vita, né la biosfera l'uomo. Il nostro numero è uscito alla roulette: perché dunque non dovremmo avvertire l'eccezionalità della nostra condizione, proprio allo stesso modo di colui che ha appena vinto un miliardo?
Biology occupies a position among the sciences at once marginal and central. Marginal because -- the living world constituting but a tiny and very "special" part of the universe -- it does not seem likely that the study of living beings will ever uncover general laws applicable outside the biosphere. But if the ultimate aim of the whole of science is indeed, as I believe, to clarify man's relationship to the universe, then biology must be accorded a central position.
The fundamental biological variant is DNA. That is why Mendel's definition of the gene as the unvarying bearer of hereditary traits, its chemical identification by Avery (confirmed by Hershey), and the elucidation by Watson and Crick of the structural basis of its replicative invariance, are without any doubt the most important discoveries ever made in biology. To this must be added the theory of natural selection, whose certainty and full significance were established only by those later theories.
Modern societies accepted the treasures and the power offered them by science. But they have not accepted - they have scarcely even heard - its profounder message: the defining of a new and unique source of truth, and the demand for a thorough revision of ethical premises, for a complete break with the animist tradition, the definitive abandonment of the 'old covenant', the necessity of forging a new one. Armed with all the powers, enjoying all the riches they owe to science, our societies are still trying to live by and to teach systems of values already blasted at the root by science itself.
Nell'arco di tre secoli la scienza, fondata sul postulato di oggettività, ha conquistato il suo posto nella società: nella pratica ma non nelle anime. Le società moderne sono costruite sulla scienza. Le devono la loro ricchezza, la loro potenza e la certezza che ricchezze e potenze ancora maggiori saranno in un domani accessibili all'uomo, se egli lo vorrà [...]. Le società moderne hanno accettato le ricchezze e i poteri che la scienza svelava loro, hanno appena inteso ma non accettato il messaggio più profondo della scienza: la definizione di una nuova e unica fonte di verità, l'esigenza di una revisione totale delle basi dell'etica...
30 quotes found