Quotes in
English
Italiano
Deutsch
Français
Español

Quotes by Gregory Bateson

137 quotes found  
Un essere umano in rapporto con un altro ha un controllo molto limitato su ciò che accade in quel rapporto. Egli è una parte in una unità di due persone, e il controllo che ogni parte può avere sull'intero è strettamente limitata.
Il ganglio di canali individuali che io chiamo "me" non è più così prezioso perché quel ganglio è solo una parte di una mente più vasta.
Play is the establishment and exploration of relationship.
Ogni movimento che facciamo per paura della prossima guerra, la affretta.
Rather, for all objects and experiences, there is a quantity that has optimum value. Above that quantity, the variable becomes toxic. To fall below that value is to be deprived.
La patologia è il voler controllare, non in quanto ci si riesce, dato che non ci si riesce.
Il giudice saggio, ascoltate attentamente le motivazioni del primo litigante, commentò: «Hai ragione» poi, sentito anche il secondo, anche a lui dichiarò: «Hai ragione». A quel punto si alzò uno del pubblico che disse: «Ma eccellenza, non possono avere ragione entrambi!» Il giudice ci pensò sopra un attimo e poi dichiarò, serafico: «Hai ragione anche tu!»".
We are beginning to play with ideas of ecology, and although we immediately trivialize these into commerce or politics, there is at least an impulse still in the human breast to unify and thereby sanctify the total natural world, of which we are.... There have been, and still are, in the world many different and even contrasting epistemologies which have been alike in stressing an ultimate unity, and, although this is less sure, which have also stressed the notion that ultimate unity is aesthetic. The uniformity of these views gives hope that perhaps the great authority of quantitative science may be insufficient to deny an ultimate unifying beauty. I hold to the presupposition that our loss of the sense of aesthetic unity was, quite simply, an epistemological mistake.
La logica è un modello insufficiente di causa ed effetto.
But the myth of power is, of course, a very powerful myth, and probably most people in this world more or less believe in it. It is a myth, which, if everybody believes in it, becomes to that extent self-validating. But it is still epistemological lunacy and leads inevitably to various sorts of disaster.
There is a strong tendency in explanatory prose to invoke quantities of tension, energy, and whatnot to explain the genesis of pattern. I believe that all such explanations are inappropriate or wrong.
A man walking is never in balance, but always correcting for imbalance.
La creatura che domina il suo ambiente distrugge se stessa.
La maggior parte di noi è governata da epistemologie che sappiamo essere errate.
The artist . . . can leave a great many of the most fundamental aspects of culture to be picked up not from his actual words, but from his emphasis. [He can] group and stress [words] so that the reader almost unconsciously receives information which is not explicit in the sentences and which the artist would find it hard - almost impossible - to express in analytic terms. This impressionistic technique is utterly foreign to the methods of science.
Io ritengo che il problema della grazia è fondamentalmente un problema di integrazione e che ciò che deve essere integrato sono le diverse parti della mente -- specialmente quei livelli multipli di cui un estremo è chiamato "coscienza" e l'altro "inconscio".
La saggezza è l'intelligenza del sistema come insieme.
Informazione: qualsiasi differenza che fa una differenza.
Without context words and actions have no meaning at all.
Members of weakly religious families get, of course, no religious training from any source outside the family.
E' di primaria importanza che la nostra risposta all'enigma della Sfinge sia coerente con il modo in cui non conduciamo la nostra civiltà, e questo dovrebbe a sua volta essere coerente con l'effettivo funzionamento dei sistemi viventi.
If it were possible adequately to present the whole of a culture, stressing every aspect exactly as appears in the culture itself, no single detail would appear bizarre or strange or arbitrary to the reader, but rather the details would all appear natural and reasonable as they do to the natives who have lived all their lives within the culture.
L’uomo cosciente, in quanto modificatore del suo ambiente, è ora pienamente in grado di devastare se stesso e quell’ambiente… con le migliori intenzioni coscienti.
Esiste sempre un valore ottimale oltre il quale ogni cosa diviene tossica: l'ossigeno, il sonno, la psicoterapia, la filosofia. Qualsiasi variabile biologica ha bisogno di equilibrio.
Stiamo imparando sulla nostra pelle che l'organismo che distrugge il proprio ambiente distrugge sé stesso.
La schizofrenia -- la sua natura, eziologia, e il tipo di terapia necessaria per curarla -- rimane una delle malattie mentali più enigmatiche. La teoria della schizofrenia qui presentata è basata sull'analisi della comunicazione, e specificamente, sulla "Teoria dei tipi logici". A partire da questa teoria e dalle osservazioni di pazienti schizofrenici, deriva una descrizione, e le condizioni necessarie per, una situazione chiamata "doppio vincolo" -- una situazione in cui qualunque cosa una persona faccia, non può ottenere soddisfazione. Si ipotizza che una persona oggetto di doppio vincolo possa sviluppare sintomi schizofrenici.
We can never be quite clear whether we are referring to the world as it is or to the world as we see it.
The meaning of your communication is the response you get.
On the whole, it was not the crudest, the simplest, the most animalistic and primitive aspects of the human species that were reflected in the natural phenomena. It was, rather, the more complex, the aesthetic, the intricate, and the elegant aspects of people that reflected nature. It was not my greed, my purposiveness, my so-called 'animal,' so-called 'instincts,' and so forth that I was recognizing on the other side of that mirror, over there in 'nature.' Rather, I was seeing there the roots of human symmetry, beauty and ugliness, aesthetics, the human being's very aliveness and little bit of wisdom. His wisdom, his bodily grace, and even his habit of making beautiful objects are just as 'animal' as his cruelty.
Gioco è stabilire ed esplorare la relazione.
Il rigore da solo è paralisi mortale, ma l'immaginazione da sola è follia.
Earlier fundamental work of Whitehead, Russell, Wittgenstein, Carnap, Whorf, etc., as well as my own attempt to use this earlier thinking as an epistemological base for psychiatric theory, led to a series of generalizations: That human verbal communication can operate and always does operate at many contrasting levels of abstraction. These range in two directions from the seemingly simple denotative level (“The cat is on the mat”). One range or set of these more abstract levels includes those explicit or implicit messages where the subject of discourse is the language. We will call these metalinguistic (for example, “The verbal sound ‘cat’ stands for any member of such and such class of objects”, or “The word, ‘cat’ has no fur and cannot scratch”). The other set of levels of abstraction we will call metacommunicative (e. g., “My telling you where to ?nd the cat was friendly”, or “This is play”). In these, the subject of discourse is the relationship between the speakers. It will be noted that the vast majority of both metalinguistic and metacommunicative messages remain implicit; and also that, especially in the psychiatric interview, there occurs a further class of implicit messages about how metacommunicative messages of friendship and hostility are to be interpreted.
Noi studiosi delle scienze sociali faremmo bene ad evitare il desiderio di controllare un mondo che capiamo in modo così imperfetto. Non dovremmo permettere alla nostra imperfetta comprensione di nutrire la nostra ansia e di conseguenza il nostro bisogno di controllo. I nostri studi dovrebbero piuttosto essere ispirati da un più antico, meno perseguito motivo: una curiosità circa il mondo di cui siamo parte. La ricompensa di tale lavoro non è il potere, ma la bellezza.
We social scientists would do well to hold back our eagerness to control that world which we so imperfectly understand. The fact of our imperfect understanding should not be allowed to feed our anxiety and so increase the need to control. Rather our studies could be inspired by a more ancient, but today less honoured, motive: a curiosity about the world of which we are part. The rewards of such work are not power but beauty.
Ci sono molte materie e circostanze in cui la coscienza non è desiderabile e il silenzio è d'oro, così che la segretezza può essere usata come segnale che ci dice che stiamo avvicinando il sacro.
Le regole dell'universo che crediamo di conoscere sono sepolte profondamente nel nostro processo di percezione.
Le leggi della conservazione dell’energia e della materia riguardano la sostanza più che la forma; ma i processi mentali, le idee, la comunicazione, l’organizzazione, la differenziazione, la struttura, sono questioni di forma più che di sostanza.
A little hypocrisy and a little compromise oils the wheels of social life.
C'è una forte tendenza, nella prosa esplicativa, a invocare quantità di tensione, energia ecc. per spiegare la genesi delle strutture o delle forme. Io credo che tutte quelle spiegazioni siano inappropriate o sbagliate.
Se troviamo in un gruppo un modello culturale di comportamento improntato ad autoaffermazione, si può sviluppare una situazione competitiva in cui l'autoaffermazione porta a maggiore autoaffermazione, e così via. Questo tipo di cambiamento progressivo possiamo chiamarlo schismogenesi simmetrica.
There are times when I catch myself believing that there is such a thing as something; which is separate from something else.
I shall argue that the problem of grace is fundamentally a problem of integration and what is to be integrated is the diverse parts of the mind - especially those multiple levels of which one extreme is called 'consciousness' and the other the 'unconscious'.
Sì, la metafora. E' così che tutto il tessuto delle interconnessioni mentali si tiene insieme. La metafora è proprio alla base dell'essere vivi.
Mi abbandono alla convinzione fiduciosa che il mio conoscere è una piccola parte di un più ampio conoscere integrato che tiene unita l'intera biosfera.
Forse non esiste il potere unilaterale. Dopo tutto, l'uomo al potere dipende tutto il tempo dal ricevere informazioni dall'esterno. Esso risponde a quella informazione mentre causa gli avvenimenti.... E' una interazione, non una situazione lineale.
There are many matters and many circumstances in which consciousness is undesirable and silence is golden, so that secrecy can be used as a marker to tell us that we are approaching the holy.
We commonly speak as though a single 'thing' could 'have' some characteristic. A stone, we say, is 'hard,' 'small,' 'heavy,' 'yellow,' 'dense,' etc. That is how our language is made: 'The stone is hard.' And so on. And that way of talking is good enough for the marketplace: 'That is a new brand.' 'The potatoes are rotten.' 'The container is damaged.'... And so on. But this way of talking is not good enough in science or epistemology. To think straight, it is advisable to expect all qualities and attributes, adjectives, and so on to refer to at least -two- sets of interactions in time....Language continually asserts by the syntax of subject and predicate that 'things' somehow 'have' qualities and attributes. A more precise way of talking would insist that the 'things' are produced, are seen as separate from other 'things,' and are made 'real' by their internal relations and by their behaviour in relationship with other things and with the speaker. It is necessary to be quite clear about the universal truth that whatever 'things' may be in their pleromatic and thingish world, they can only enter the world of communication and meaning by their names, their qualities and their attributes (i. e., by reports of their internal and external relations and interactions).
Desired substance, things, patterns, or sequences of experience that are in some sense "good" for the organism - items of diet, conditions of life, temperature, entertainment, sex, and so forth - are never such that more of the something is always better than less of the something. Rather, for all objects and experiences, there is a quantity that has optimum value. Above that quantity, the variable becomes toxic. To fall below that value is to be deprived.
Senza un contesto, parole e azioni non significano nulla.
Information: any difference that makes a difference.
L'evoluzione è stata insegnata da tanto tempo. In particolare, studenti -- e perfino biologi professionali -- acquisiscono teorie evolutive senza una comprensione profonda dei problemi che queste teorie cercano di risolvere. Essi imparano poco dell'evoluzione della teoria evoluzionistica.
Chi vuol far del bene, deve farlo nei piccoli particolari. Il bene generale è l'alibi dei patrioti, dei politici e dei furfanti.
Noi non sappiamo abbastanza su come il presente ci conduce al futuro.
La sopravvivenza dipende da due fenomeni o processi contrastanti, due modi di raggiungere l'adattamento. Come Giano, l'evoluzione deve sempre guardare in due direzioni: all'interno, verso la regolarità dello sviluppo e la fisiologia delle creature viventi, e all'esterno, verso i capricci e le esigenze dell'ambiente.
La "vita" e la "mente" sono processi sistemici.
The major problems in the world are the result of the difference between how nature works and the way people think.
Piuttosto, per ogni oggetto o esperienza, c'è una quantità che ha un valore ottimale. Al di sopra di quella quantità, la variabile diventa tossica. Stare al di sotto di quella quantità è essere deprivati.
Miracolo è ciò che un materialista pensa debba accadere per liberarsi dal proprio materialismo.
La scienza interroga, non dimostra.
Quale struttura connette il granchio con l'aragosta, l'orchidea con la primula e tutti e quattro con me? E me con voi? E tutti e sei noi con l'ameba da una parte e con lo schizofrenico dall'altra?
Il denaro è sempre valutato in modo transitivo. Più denaro è sempre supposto essere meglio che meno denaro.
No organism can afford to be conscious of matters with which it could deal at unconscious levels. Broadly, we can afford to sink those sorts of knowledge which continue to be true regardless of changes in the environment, but we must maintain in an accessible place all those controls of behavior which must be modified for every instance. The economics of the system, in fact, pushes organisms toward sinking into the unconscious those generalities of relationship which remain permanently true and toward keeping within the conscious the pragmatic of particular instances.
Un uomo che cammina non è mai in equilibrio, ma corregge continuamente il suo squilibrio,
Se volete comprendere il processo mentale, guardate l’evoluzione biologica e, viceversa, se volete comprendere l’evoluzione biologica, guardate il processo mentale.
Perhaps there is no such thing as unilateral power. After all, the man in power depends on receiving information all the time from outside. He responds to that information just as much as he causes things to happen... it is an interaction, and not a lineal situation.
Yes, metaphor. That's how the whole fabric of mental interconnections holds together. Metaphor is right at the bottom of being alive.
Nessun organismo può permettersi di essere cosciente di cose che può gestire a livelli inconsci. In genere, possiamo permetterci di fare a meno di quei tipi di conoscenza che continuano ad essere veri nonostante i cambiamenti ambientali, ma dobbiamo mantenere in un posto accessibile tutti quei controlli del comportamento che devono essere modificati in ogni momento. L'economia del sistema, infatti, spinge gli organismi a spostare nell'inconscio quelle generalità di relazioni che rimangono sempre vere, e a tenere nella coscienza la pragmatica di situazioni particolari.
Quando apriamo il frigorifero il gatto che subito accorre e si strofina sulle nostre gambe miagolando non vuol dire "Voglio il latte" (come farebbe un essere umano) ma piuttosto "Fammi da madre": si appella, in altre parole, a una relazione specifica, difatti si può osservare un comportamento simile soltanto tra un gattino e un gatto adulto e mai tra due animali adulti.
Non possiamo mai sapere chiaramente se ci riferiamo al mondo così com'è o al mondo come lo vediamo.
Il linguaggio normalmente riguarda solo un aspetto di ogni interazione.
Multiple descriptions are better than one.
Life and 'Mind' are systemic processes.
C'è una storiella quasi scientifica che dice che se metti una rana dentro una pentola di acqua fredda e aumenti la temperatura dell'acqua molto lentamente, così che non c'è un momento particolare in cui la rana dovrebbe saltare fuori, essa resterà nella pentola fino a farsi bollire. E' forse la specie umana in una simile pentola dato che sta cambiando il suo ambiente con un inquinamento che cresce lentamente e facendo marcire la sua mente con religioni ed insegnamenti che si deteriorano lentamente?
Ogni esperienza è soggettiva.
Information is a difference that makes a difference.
What is the pattern that connects the crab to the lobster and the primrose to the orchid, and all of them to me, and me to you?
It takes two to know one.
Wisdom is the intelligence of the system as a whole.
Schizophrenia --its nature, etiology, and the kind of therapy to use for it--remains one of the most puzzling of the mental illnesses. The theory of schizophrenia presented here is based on communications analysis, and specifically on the Theory of Logical Types. From this theory and from observations of schizophrenic patients is derived a description, and the necessary conditions for, a situation called the "double bind"--a situation in which no matter what a person does, he "can't win." It is hypothesized that a person caught in the double bind may develop schizophrenic symptoms
Una certa mamma, quando il suo bambino ha mangiato gli spinaci, lo premia di solito con un gelato. Di quali ulteriori informazioni avreste bisogno per essere in grado di predire se il bambino: a) giungerà ad amare o a odiare gli spinaci; b) ad amare o a odiare il gelato; c) ad amare o a odiare la mamma?
Il pensiero creativo deve avere sempre una componente di casualità.
La carenza di saggezza sistemica è sempre punita.
It is as if the stuff of which we are made were totally transparent and therefore imperceptible and as if the only appearances of which we can be aware are cracks and planes of fracture in that transparent matrix. Dreams and percepts and stories are perhaps cracks and irregularities in the uniform and timeless matrix. Was this what Plotinus meant by an 'invisible and unchanging beauty which pervades all things"?
Logic cannot model causal systems, and paradox is generated when time is ignored [as in logic].
Ma il mito del potere è un mito molto potente, e probabilmente la maggior parte della gente in questo mondo ci crede più o meno. E' un mito che, se tutti ci credono, diventa per tale motivo auto-validante. Ma resta epistemologicamente una assurdità e porta inevitabilmente a vari tipi di disastri.
When we think of coconuts or pigs, there are no coconuts or pigs in the brain.
Science, like art, religion, commerce, warfare, and even sleep, is based on presuppositions.
The pathology is to want control, not that you ever get it, because of course you never do.
Language continually asserts by the syntax of subject and predicate that 'things' somehow 'have' qualities and attributes. A more precise way of talking would insist that the 'things' are produced, are seen as separate from other 'things,' and are made 'real' by their internal relations and by their behaviour in relationship with other things and with the speaker. It is necessary to be quite clear about the universal truth that whatever 'things' may be in their pleromatic and thingish world, they can only enter the world of communication and meaning by their names, their qualities and their attributes (i.e., by reports of their internal and external relations and interactions).
Creative thought must always contain a random component.
We are discovering today that several of the premises which are deeply ingrained in our way of life are simply untrue and become pathogenic when implemented with modern technology.
The map is not the territory (coined by Alfred Korzybski), and the name is not the thing named.
L'artista ... permette che gli aspetti fondamentali di una cultura vengano appresi non attraverso il significato delle sue parole, ma dalla sua enfasi. [Egli può] raggruppare ed enfatizzare [le parole] così che il lettore riceva quasi inconsciamente informazioni che non sono esplicite nelle frasi, e che l'artista avrebbe difficoltà a esprimere in termini analitici o gli sarebbe impossibile farlo. Questa tecnica impressionistica è totalmente estranea al metodo scientifico.
È all'Enigma della Sfinge che ho dedicato cinquant'anni di vita professionale come antropologo. Ed è di importanza primaria che la nostra risposta all'Enigma della Sfinge sia coerente con la maniera di gestire la nostra civiltà, e come quest'ultima debba essere in accordo con il funzionamento attuale dei sistemi viventi.
Interesting phenomena occur when two or more rhythmic patterns are combined, and these phenomena illustrate very aptly the enrichment of information that occurs when one description is combined with another.
It is of first-class importance that our answer to the Riddle of the Sphinx should be in step with how we conduct our civilisation, and this should in turn be in step with the actual workings of living systems.
Nella trasmissione della cultura umana, la gente cerca sempre di replicare, di passare alla prossima generazione le capacità e i valori dei genitori, ma il tentativo fallisce sempre perché la trasmissione culturale è ottenuta attraverso l'apprendimento, non il DNA.
Il saggio legislatore raramente inizierà nuove regole di comportamento; di solito si limiterà ad affermare in legge ciò che è già costume della gente.
I problemi più grandi del mondo sono il risultato della differenza tra come funziona la natura e come la gente pensa.
Our initial sensory data are always "first derivatives," statements about differences which exist among external objects or statements about changes which occur either in them or in our relationship to them. Objects and circumstances which remain absolutely constant relative to the observer, unchanged either by his own movement or by external events, are in general difficult and perhaps always impossible to perceive. What we perceive easily is difference and change and difference is a relationship.
137 quotes found