Quotes by Christian Friedrich Hebbel

27 quotes found  
Vivere vuol dire essere partigiani.
Il gusto di un popolo non precede mai il genio, ma di continuo gli zoppica dietro.
La donna, appena ha un figlio, ama ancora l'uomo soltanto quanto egli ama il figlio.
Conosci te stesso? Potrai rispondere di sì senza paura di sbagliare quando scoprirai in te stesso più difetti di quanti ne vedano gli altri.
Nessuno può aggiungere niente a un albero, a un fiore. Così una vera opera d'arte.
L'essere umano è un uomo cieco che sogna di poter vedere.
Non è oro tutto quello che luccica; ma bisognerebbe equamente aggiungere che neppure luccica tutto quel che è oro.
L'occhio è il punto in cui si mescolano anima e corpo.
Cambiare la propria opinione, a volte, richiede più coraggio che persistere nel proprio parere.
Il matrimonio dà un limite al singolo e quindi sicurezza alla collettività.
Chi vuole mettersi in viaggio per le stelle non si guardi intorno in cerca di compagnia.
Qualche libro lo si legge col sentimento di fare un'elemosina all'autore.
La massa non fa nessun progresso.
Durante il terremoto nessuno guarda una galleria artistica.
Solo attraverso l'amore l'uomo può essere liberato da se stesso.
Romanzi d'amore, pasticche di sospiri.
Scrivere romanzi è un buon affare quando si è ammogliati con la critica.
La gioia rende l'uomo socievole, il dolore lo allontana dagli altri.
Ogni delinquente recalcitra nel confessare i suoi delitti. Così fa anche la società.
Rivedersi è, molto spesso, l'autentica separazione.
Se ti seduce un lumicino, seguilo. Ti conduce nella palude? certo tu ne esci; ma se non lo segui, per tutta la vita ti martoria il pensiero che esso forse poteva essere la tua stella.
La vita dei più è una fuga fuor da sé stessi.
L'argomento principale contro l'esistenza di Dio è che ci manca il sentimento assoluto della nostra immortalità.
Il mondo non vuole salvezza, vuole un salvatore: l'intermediare è il suo bisogno più specifico.
L'umanità non si lascia togliere nessun errore che le giova. Crederebbe all'immortalità anche se sapesse il contrario.
Non solo come condottieri si conquista il mondo sottomettendolo, ma anche come filosofi, compenetrandolo, e come artisti, assumendolo in sé e ricreandolo.
L'invidioso s'impoverisce quando vede gli altri arricchirsi.
27 quotes found