Aphorisms by Bruno Cancellieri

919 quotes found  
7099Quando si è giovani si cerca un riconoscimento dai propri genitori, quando si è anziani si cerca un riconoscimento dai propri figli.
10172Ogni essere umano è un sistema che non sa come funziona.
7708Ogni cosa che scrivo è un seme da cui un giorno potrebbe nascere qualcosa.
6412Accusare di ostilità chi non è ostile è un atto ostile che vuole giustificare se stesso.
11061L'immaginazione non ha limiti tranne quelli imposti dalle nostre paure.
7715La questione non è se Dio esista o no, ma quale Dio esista.
7390Siamo tutti pazienti psichici, nel senso che soffriamo, più o meno, per motivi mentali, anche se non tutti ci rivolgiamo ad uno psicoterapeuta o ad uno psichiatra.
9537Un linguaggio è una rete di parole.
5846Le scienze uniscono, le religioni dividono.
6497Una persona insoddisfata oltre a soffrire costituisce un pericolo per la società.
7336Nessuno ha il diritto di non soffrire e di non morire. Facciamocene una ragione.
8393Dei verbi, il tempo che preferisco è l'infinito, perché è infinito.
8042Il problema dell'uomo è l'uomo. La natura umana è un problema in sé, per sé e per l'ambiente naturale.
11008Se la pazzia fa stare meglio, perché non impazzire volontariamente?
8832In pubertà mi trovai a scegliere tra la santità e l'ateismo. Infatti non potevo essere cristiano senza essere un santo, sarebbe stato incoerente, e siccome la santità mi sembrava impossibile da raggiungere, oltre che non interessante, scelsi l'ateismo.
9777Un essere umano è costituito e costruito dai suoi bisogni. La vita è fondata sui bisogni. I bisogni non sono un aspetto della vita, sono l'origine e il motore della vita.
7011La letteratura mondiale è piena di tesori che non conoscerò mai per mancanza di tempo.
7892Scampato all'indottrinamento, studio gli indottrinati.
6710Siamo tutti incompleti. Ogni conoscenza è incompleta. Capire l'incompletezza è il primo passo verso una maggiore completezza.
10899La realtà è ciò che accade, ovvero il risultato di una combinazione di caso e necessità.
7218Omettendo parti della realtà si può dimostrare qualsiasi tesi.
10663Non c'è nulla di più banale e drammatico che il bisogno e il piacere di sentirsi normali.
10693Le nuove idee, le nuove opzioni, ma anche le nuove inibizioni e le nuove gabbie mentali si formano e diventano automatiche durante il sonno, a nostra insaputa.
10694Se pensare è come immaginare di vedere un film, le persone più creative tendono a immaginare film sempre diversi.
7337L'empatia è inversamente proporzionale alla distanza nello spazio e nel tempo rispetto all'altro.
7362La capacità di gioire implica quella di soffrire.
10807L'introverso è più lento dell'estroverso perché è meno spontaneo, ovvero perché si chiede più volte, prima di parlare o agire, se ciò che potrebbe dire o fare sia giusto o ingiusto, morale o immorale, appropriato o inappropriato, pertinente o impertinente, bello o brutto, utile o inutile, sicuro o pericoloso, buono o cattivo per sé e per gli altri.
7574Perché mi sento sono solo? Perché mi sento incompreso, anzi, malinteso. In questo non credo di essere solo.
7602Molti non sono disposti a rinunciare alla religione che è stata loro inculcata malgrado le sue assurdità, perché non sanno come sostituirla come fondamento etico.
10669L'uomo ha bisogno di partecipare frequentemente a riti sociali per confermare la propria appartenenza all'umanità e a certe comunità.
9669Così come l'organismo distrugge i neuroni inutilizzati, la psiche rimuove i bisogni la cui continua frustrazione è eccessivamente dolorosa.
11075Al contrario degli scienziati, i filosofi non dovrebbero insegnare, ma suggerire.
7590I gusti non sono solo gusti, ma anche comunità in cui quelli che hanno gusti simili si ritrovano e si distanziano dagli altri.
10540La ragione serve soprattutto per giustificare le decisioni del cuore.
10005Le persone si dividono in due categorie: quelli che causano i cambiamenti e quelli che si adattano ai cambiamenti causati da altri.
6947Anche alle filosofie e ideologie più belle e convincenti manca sempre qualcosa di importante.
5952Chi non condanna il male ne è complice.
8157L'intelligenza di una persona disturba i meno intelligenti perché li fa sentire tali.
10698Per la biosfera sarebbe stato meglio se l'homo sapiens non fosse mai venuto al mondo.
9940Il tabù delle differenze umane è talmente forte che distinguere un saggio da uno stolto viene da molti considerato una forma di razzismo.
8638L'io cosciente è progressista, ma l'inconscio è conservatore.
9108Per vivere bene è molto meglio conoscere un poco di tante cose che molto di poche cose.
10803La mancanza di interazione può causare frustrazione e danni psichici. Così come abbiamo bisogno di riposare, abbiamo bisogno di interagire.
6836Più si è stupidi e meno si è consapevoli di esserlo.
10767Non potendo contare sulla mia forza fisica, ho scelto di coltivare la saggezza, ovvero la forza morale e intellettuale.
9132Un analfabeta funzionale non è in grado di capire cosa sia l'analfabetismo funzionale.
8389È normale essere anormali.
10662Si nasce vittime e si diventa aggressori.
10574L'io cosciente deve imparare a interagire in modo soddisfacente sia con gli enti esterni che con quelli interni alla propria persona.
9945Ognuno ha ragione dal suo punto di vista, ma certi punti di vista sono più limitati di altri.
6115Per imparare una cosa bisogna farne uso.
10088Astuzia delle religioni: prima inculcare la paura e poi offrire un rimedio per alleviarla.
10903Ciò che sto pensando, facendo e subendo, che conseguenze avrà nella soddisfazione dei miei bisogni e nelle mie interazioni con gli altri? Su questa domanda, per lo più inconscia, si fonda la struttura e il funzionamento della psiche.
8938Il vantaggio della poesia sulla prosa è la sua libertà dalla dittatura della ragione.
9771Solo ciò da cui dipende la nostra sopravvivenza o che può essere utilizzato nelle interazioni con gli altri ha un valore.
5788Tutti vorrebbero un mondo migliore, ma ognuno aspetta che siano gli altri a cambiare.
10706I ciarlatani non amano gli scienziati perché disturbano il loro lavoro, e perciò cercano di screditarli in tutti i modi possibili.
10586"Chi non è con me è contro di me." (Matteo 12,30). Difficile trovare un'affermazione più dannosa per le menti degli esseri umani e per la pacifica convivenza tra persone di vedute diverse. Questa logica è causa di schizofrenia, guerre, e dell'inibizione dell'empatia nei confronti di coloro che hanno una mentalità diversa dalla propria.
10022Una cultura è un catalogo di giochi a cui si può giocare con altre persone che li conoscono.
7644Ogni filosofo, come ogni essere umano qualsiasi, ha il vizio di stabiliire una gerarchia delle importanze, minimizzando o ignorando tutto ciò che non rientra nel suo campo di studio preferito.
7729Dire ad una persona "non ho bisogno di te" è insultarla.
7014Quasi nessuno è disposto a cambiare ma quasi tutti vorrebbero che gli altri cambino.
10448In democrazia, se il 50% +1 dei cittadini è idiota, il governo è idiota al 100%.
10541Riconoscere i propri limiti è il primo passo per superarli.
9960Il contesto è più importante del testo, ovvero del messaggio, perché il significato del messaggio dipende dal contesto a cui esso si riferisce.
10682Cambiare la mentalità di un essere umano è normalmente impossibile. Se essa cambia non è per volontà dell'interessato o di qualcun altro, ma per una serie di forze incontrollabili e di eventi casuali.
8397L'Uomo è un animale dialettico. Perché ha bisogni antitetici come: servire ed essere servito, conformarsi e differenziarsi, competere e cooperare.
10916L'uomo è un animale selettivo, che sceglie ciò che ritiene più soddisfacente per i suoi bisogni, spesso ignorando i bisogni altrui e quelli dell'ambiente di cui ha bisogno per vivere.
6714Certi dialoghi sono come muri dove ognuno incolla i suoi manifesti coprendo quelli dell'interlocutore.
10683Condividere dei valori e delle verità comporta il sottoporsi ad un corrispondente giudizio morale e intellettuale.
10906Necessità (leggi della fisica), caso (aleatorietà dei fenomeni microscopici) e volontà (intenzionalità delle menti) sono i tre fattori che, in proporzioni variabili, determinano gli avvenimenti che hanno l'uomo come protagonista.
9798Ho bisogno di sapere di cosa ho bisogno.
8187Vorrei restare sereno e socievole anche di fronte a persone che non mi piacciono o mi disturbano.
11092La realtà oggettiva esiste, ma pochi la conoscono e solo in piccola parte. Ed esiste una realtà soggettiva per ogni essere umano, che corrisponde solo in piccola parte alla realtà oggettiva e alle realtà soggettive altrui.
10335Amore, un concetto in cui gli esperti abbondano e si può dire tutto e il contrario di tutto senza poter essere smentiti.
10761Per vivere bene bisogna liberare di più ciò che è troppo legato e legare di più ciò che è troppo libero.
7056Tutti abbiamo bisogno di essere amati, ma amare non è un dovere ed essere amati non un diritto.
10685Molti sono per un pluralismo e relativismo filosofico, etico e culturale, ovvero per un fai-da-te morale in cui ciascuno si giudica come gli conviene sottraendosi al giudizio altrui.
9651Siamo schiavi di madre natura che ci fa fare ciò che vuole usando le leve del piacere e del dolore, dell'attrazione e della repulsione.
10692Quando pensiamo dovremmo pensare che il nostro pensiero è estremamente limitato rispetto alla complessità della realtà sia esterna che interna, delle quali il pensiero può afferrare solo pochissimi aspetti. Quindi non solo dobbiamo esercitarci all'autocritica come persone, ma dobbiamo ricordarci di criticare il nostro stesso pensiero in quanto insufficiente per natura.
7570Ogni forma di vita è una strategia di riproduzione.
6980Il motto del conformista: se molti lo facessero, lo farei anch'io.
10125Molti problemi psicologici sono psico-logici, ovvero hanno a che fare con una errata logica che usiamo per valutare noi stessi e gli altri.
10754Così come possiamo allenarci con esercizi fisici per migliorare la nostra forma fisica, così possiamo allenarci con esercizi mentali per migliorare la nostra forma mentale, da cui dipende anche la forma mentale della società.
10142La questione non è se siamo pazzi o sani di mente, ma quanto siamo consapevoli delle nostre pazzie.
9956Una delle cose più tristi e imbarazzanti che possano capitarci è la compagnia di persone con cui non abbiamo nulla in comune, e il dover fingere con esse, per non offenderle o passare per arroganti, una comunione di interessi, valori o gusti che non esiste.
10786È impossibile non comunicare al nostro interlocutore, mediante il linguaggio non verbale, i nostri sentimenti e le nostre opinioni sulla sua persona e le sue idee.
9255Abbiamo bisogno che qualcuno abbia bisogno di noi.
10149I demoni esistono e agiscono, ma solo nelle nostre menti.
7130L'Italia sarebbe un paese meraviglioso se non ci fossimo noi italiani.
7737La vita è essenzialmente automatica. Per cambiare vita bisogna cambiare gli automatismi, sostituirli con nuovi automatismi. I cambiamenti desiderati saranno effettivi solo quando avranno prodotto nuovi automatismi, ovvero nuovi affetti.
10647Collezionare e condividere cose buone, belle e utili è un'ottima soluzione contro l'alienazione e l'isolamento.
7601La bellezza di una foto non si misura con la sua somiglianza al reale, ma con la forza dei sentimenti che riesce ad evocare.
9987Ognuno di noi vorrebbe che gli altri cambino o facciano qualcosa per meglio soddisfare i nostri bisogni.
7385Sia fatta la volontà della natura.
7124Si può sbagliare anche senza fare nulla.
7359A volte, per stare in pace con gli altri, bisogna fingersi più stupidi di quanto si sia realmente.
9690Il teatro, il cinema, il romanzo, la poesia, l'arte, la musica, consistono nella rappresentazione dei bisogni umani e dei sentimenti causati dalla loro soddisfazione e frustrazione.
11087Per imparare a suonare uno strumento musicale ci vogliono centinaia di ore di studio e di esercizio. Come possiamo pensare che sia più facile e rapido imparare nuove abilità sociali o cambiare mentalità?
7812Ringraziare Dio per ogni sventura evitata e assolverlo per ogni sventura avvenuta. E' la base di ogni insegnamento religioso.
919 quotes found